Outdoor

Valsugana, al via il Trofeo Topolino

PANAROTTA, Trento — Tutto pronto a Panarotta per la 47esima edizione del Trofeo Topolino, il "mondiale" di sci alpino dei piccoli. Venerdì e sabato 350 giovani atleti provenienti da tutti i continenti si sfideranno sulle piste trentine, per vincere la celebre gara delle promesse dello sci.

Nei giorni scorsi si sono tenute le selezioni nazionali, in cui si sono sfidati 350 atleti tra i 12 e i 15 anni, provenienti da tutte le regioni d’Italia. Ora la rosa dei migliori è pronta per la gara vera, quella "mondiale", che assegnerà il famoso Trofeo Topolino.
  
In Valsugana venerdì si svolgeranno lo slalom allievi e il gigante ragazzi, mentre sabato si replicherà col gigante allievi e l’innovativa “combirace” ragazzi. Teatro di gara saranno come l’anno scorso le piste "Storta" e "Rigolor".
  
La più importante competizione dello sci giovanile, a cui sono iscritte 49 nazioni, festeggia quest’anno la sua 47esima edizione, a distanza di 50 anni esatti dalla prima manifestazione. L’idea del torneo nacque dall’incontro tra il celebre conduttore televisivo Mike Bongiorno e il giornalista Rolly Marchi, e nel 1958 fu disputato per la prima volta a Courmayeur.
  
Negli anni successivi fu trasferito sul Monte Bondone, sempre in Trentino, e poi si spostò in alte località, fino ad approdare alle piste di Panarotta l’anno scorso. Dal 1970 inoltre, il Trofeo Topolino è stato promosso Criterium internazionale Giovani Fis.
  
In passato sono transitati dai cancelletti della competizione grandi nomi dello sci internazionale, come la svedese Anja Paerson, Karen Putzer, e le italiane Denise Karbon, Nadia ed Elena Fanchini. Tra gli uomini esordirono qui Giorgio Rocca, Max Blardone, Benjamin Raich, Marc Berthod e Manfred Moelgg.
 
Vedremo se anche tra gli atleti di quest’anno ci saranno i campioni di domani.
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close