Sport

Ultime salite al Giro d’Italia: oggi Grappa, domani Zoncolan

Cima Grappa (Photo andrelax courtesy of Flickr)
Cima Grappa (Photo andrelax courtesy of Flickr)

BASSANO DEL GRAPPA, Vicenza — Sta ormai volgendo al termine la 97esima edizione del Giro d’Italia, ma le salite da affrontare non sono finite. La tappa di oggi è una cronoscalata, che vedrà ogni corridore affrontare singolarmente i quasi 27 chilometri che portano a Cima Grappa. Domani la Corsa Rosa affronterà le Alpi Carniche con arrivo ai 1730 metri del Monte Zoncolan.

Inizierà attorno alle 13 l’ultima prova cronometrata del Giro d’Italia 2014. Si tratterà però di una cronoscalata, ovvero una tappa in cui i corridori partono uno alla volta e la classifica finale è stilata secondo il tempo impiegato da ciascuno per compiere un percorso completamente o per la maggior parte in salita. Per questa 97esima edizione della Corsa Rosa la cronoscalata e si svolgerà sulle strade del massiccio del Grappa.

Ogni corridore partirà da Piazza Libertà di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, per raggiungere il traguardo posto ai 1712 metri di Cima Grappa, in provincia di Treviso. La tappa è di 26 chilometri e 800 metri, in cui la salita è di poco più di 19 chilometri. Salita che ha una pendenza media dell’8 percento, ma proprio nell’ultimo tratto raggiunge la pendenza massima del 14 percento.

Domani sarà la volta del Friuli e delle Alpi Carniche che potrebbero decidere definitivamente le sorti del Giro. La partenza è fissata a Maniago, in provincia di Pordenone, per proseguire poi in provincia di Udine con un tratto pianeggiante di circa 90 chilometri. Da Ampezzo inizierà la prima salita, di circa 12 chilometri, verso il Passo del Pura (1425 metri), con una pendenza media dell’8 percento e massima del 13 percento negli ultimi 2 chilometri.

Dopo una breve discesa, i corridori affronteranno Sella Razzo (1811 metri) ed entreranno brevemente in provincia di Belluno. Si tratta di una salita impegnativa con pendenze che variano molto – la media è infatti del 5,2 percento – e un penultimo tratto in cui si raggiunge la pendenza massima del 15 percento. Sia Passo del Pura che Sella Razzo sono affrontati per la prima volta nella storia del Giro, mentre l’ultima ardua salita verso il traguardo è alla sua quinta presenza.

Il traguardo è fissato ai 1730 metri della vetta friulana del Monte Zoncolan. La faticosa salita parte da Ovaro e prosegue per soli 10 chilometri e 100 metri in cui la pendenza media è quasi del 12 percento, mentre la massima raggiunge addirittura il 22. La tappa finale si svolgerà domenica con arrivo a Trieste, che festeggerà il 60esimo anno dalla sua annessione all’Italia proclamando il vincitore del Giro d’Italia 2014.

Photo courtesy of andrelax on Flickr

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close