News

Si allenta la morsa del maltempo

toscana firenze montagne neve

ROMA — Si attenua l’ondata di maltempo che da tre giorni sta flagellando la Penisola. La perturbazione va allontanandosi verso est, ma le conseguenze del suo passaggio sono state pesanti, anche ieri, soprattutto al centro-sud Italia.

Nelle ultime 24 ore ci sono stati forti disagi alla circolazione dovuti alla neve, in Toscana (nella foto Ansa, Firenze) e  nelle Marche, soprattutto in provincia di Urbino.
 
Un po’ più in giù, una copiosa nevicata ha imbiancato il Vesuvio, offrendo ai napoletani uno spettacolo inedito per il primo giorno di primavera. Il freddo notturno ha ricoperto di una patina di ghiaccio le strade collinari partenopee, rendendo difficile la circolazione nelle prime ore della mattina. L’asfalto viscido per la pioggia ha provocato un incidente sulla A30 Caserta-Salerno, con una vittima e un ferito nel tamponamento fra tre autovetture e un mezzo pesante. Neve a bassa quota anche nelle aree interne, in particolare nelle province di Benevento e Avellino.
 
Pesanti conseguenze per il traffico anche in Calabria, dove ha nevicato per due giorni consecutivi, soprattutto in provincia di Cosenza. Sull’A3 si segnalano ancora problemi alla circolazione in numerosi tratti del Cosentino.
 
Stessa situazione in Basilicata lungo il tratto lucano dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, tra Lagonegro e Lauria (Potenza). Secondo quanto si è appreso dalla polizia stradale, la circolazione dei mezzi pesanti è stata interrotta per gran parte della giornata di ieri mentre oggi è consentita solo con pneumatici da neve e catene a bordo.
 
Venendo al nord Italia, forti nevicate in Alto Adige nel gruppo dell’Ortles, lungo la cresta di
confine centrale ed orientale e nelle Dolomiti centrali e orientali. Per le gite scialpinistiche e discese fuoripista è consigliata comunque prudenza e capacità di valutazione delle condizioni della neve.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close