Alpinismo

Moro: conto alla rovescia per la vetta

immagine

BROAD PEAK, Pakistan — E’ arrivato il momento della verità per Simone Moro: il tentativo di vetta è fissato per dopodomani, venerdì 23 febbraio. Dopo 21 giorni di brutto tempo e bufera, passati in un’estenuante attesa, sembra che la tanto sospirata finestra di bel tempo sia alle porte.

"Stanotte il vento ha raggiunto la sua massima intensità – racconta Moro -. Le raffiche sono stimate a 140 chilometri orari sugli 8000 metri e a 110 chilometri orari a settemila metri. Anche qui al campo base le tende sono state messe a dura prova".
 
Sembra però che questo tormento sia agli sgoccioli. "Secondo i meteorologi giovedì e venerdì ci saranno due giorni di bel tempo – spiega l’alpinista bergamasco – con vento moderato, introno ai 30 chilometri orari anche in altissima quota, e dunque temperature più accettabili. Questo ci permetterà di tentare la vetta con qualche speranza in più".
 
Un tentativo estremo che, in ogni caso, "s’ha da compiere". Per non lasciare nulla di intentato, per giocarsela fino in fondo, per continuare a credere in questa incredibile avventura che vede finalmente un italiano protagonista di quella che è stata definita una delle più difficili e innovative sfide degli ultimi tempi.
 
Domani Simone Moro e Shaheen inizieranno la salita, l’ultima di questa spedizione. Nello stesso istante, infatti, i portatori assoldati per il rientro della spedizione partiranno dai loro villaggi per raggiungere il campo base domenica 25.
 
Ma, ora, è il momento di guardare in alto.
 
Sara Sottocornoola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close