Alpinismo

Esploratore 62enne tenta Nord dell’Eiger

immagine

GRINDELWALD, Svizzera — Ranulph Fiennes, esploratore di fama mondiale e baronetto inglese di 62 anni e due bypass, tenterà  di scalare la mitica parete Nord dell’Eiger. La salita è fissata per il prossimo marzo.

"Sono stato un esploratore per 25 anni – spiega Fiennes nel suo blog, parlando della sua prossima impresa -, ma credo questa sia l’impresa della mia vita. Anche se sono terrorizzato dall’altezza e soffro di vertigini".
 
L’esploratore, che nel 1984 è stato definito "il più grande esploratore del mondo" dal Guinnes dei Primati, si sta ora allenando sulle Alpi con le due celebri guide inglesi, tra vertiginose scalate e bivacchi in parete.
 
Obiettivo della spedizione, è la raccolta di un milione e mezzo di sterline da devolvere all’associazione Marie Curie Cancer Care’s Delivering Choice Programme, che si occupa dell’assistenza ai malati terminali in Gran Bretagna. La scelta di Fiennes è stata fatta in memoria di sua moglie, scomparsa per un brutto male quattro anni fa.
 
Fiennes ha condotto ventidue spedizioni nelle parti più remote del mondo, compresi i Poli, dove ha completato la prima traversata dell’Antartide senza supporto esterno. Poi si è dato alla corsa, realizzando sette maratone in sette continenti in sette giorni, nel giro di tre mesi e mezzo. L’anno scorso ha tentato la salita dell’Everest, arrivando a 300 metri dalla cima.
 
Ha ottenuto innumerevoli riconoscimenti internazionali per le sue imprese e per il suo impegno sociale. Nella sua carriera, infatti, ha raccolto montagne di fondi da destinare a scopi benefici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close