Parchi

Tra le specie rare del Giardino botanico Esperia

MONTE CIMONE, Modena — In località Passo del Lupo, vicino al Lago della Ninfa, si trova il Giardino Botanico Esperia, situato a 1.500 metri di altitudine. Nato nel 1980, raccoglie quasi tutte le specie floreali tipiche dell’ambiente appenninico, alpino e subalpino, divise in 32 aiuole posizionate lungo un percorso accessibile anche ai disabili. Nel giardino si trovano anche una fornita biblioteca, un erbario, uno schedario e un album fotografico delle piante presenti e di una collezione di semi.

Il giardino ha un’estensione di circa tre ettari ed è immerso in una faggeta.  Ci sono anche un laghetto e dei ruscelli dove è possibile osservare le specie tipiche degli ambienti umidi altomontani. Lungo i sentieri, che si snodano tra bosco, prateria, torbiera e laghetto, si incontra la vegetazione spontanea, segnalata dai cartellini botanici.

Nel cuore dl giardino si trovano anche alcune specie provenienti dall’Himalaya, dalle Montagne Rocciose, dalla Siberia e dal Giappone. Ci sono anche piante medicinali e tossiche, rare e protette (tra cui due esemplari carnivori).  Il giardino è aperto da maggio a settembre, dalle 9.30 alle 18.

INFO: 0536 61535

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close