Sport

Universiadi: niente ex aequo per gemelle

immagine

SAN SICARIO, Torino — Volevano arrivare insieme e vincere l’oro entrambe, mano nella mano. Ma le due gemelle Vita e Valentina Semerenko sono state separate dal fotofinish nella 10 chilometri di biathlon delle Universiadi. La giuria è stata inflessibile: medaglia d’oro a Vita e d’argento a Valentina. Terza posizione per la bielorussa Ludmilla Kolinchick.

Le Semerenko sono gemelle nella vita e nello sport, entrambe affermate nel biathlon. Ma la giuria non si è lasciata condizionare dalla loro storia e, senza cuore, ha decretato una sola vincitrice.
 
Nonostante nello sport sia previsto l’ex aequo, i giudici hanno analizzato minuziosamente l’immagine dell’arrivo e hanno stabilito che Vita ha tagliato per prima il traguardo. E pensare che le due 21enni, appena prima della fine, avevano addirittura rallentato per appaiare perfettamente i rispettivi sci.
 
Purtroppo il loro sogno non si è avverato, ma entrambe hanno affermato: "Moralmente ci sentiamo vincitrici alla pari". 
 
Greta Consoli 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close