Outdoor

Trampolino: guai in vista per il Cio

immagine

TORONTO, Canada — Dopo la decisione di non autorizzare le gare di salto con gli sci femminile alle Olimpiadi di Vancouver 2010, il Cio (Comitato Olimpico internazionale) rischia grossi guai legali.

Alcune atlette canadesi, infatti, avrebbero deciso di sporgere querela contro il Comitato olimpico per il valore discriminatorio della decisione.
 
Secondo quanto rifersce il "The Globe and Mail" di Toronto, molte specialiste della disciplina  intenderebbero ribellarsi nei confronti del governo canadese come organo finanziatore di un evento che vede le donne vittime di una discriminazione.
 
Un avvocato ha dichiarato al giornale dell’Ontario che depositerà la denuncia entro
gennaio. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close