Ricette e sapori

Mezzelune di mele e patate

immagine genericaSe non siete troppo pieni dopo i sontuosi pranzi delle feste e volete stupire i vostri ospiti con un piatto originale, tra il dolce e il salato, ecco quello che fa per voi: le mezzelune di patate con mele Golden Delicious e burro all’aceto balsamico. Una ricetta altoatesina raffinata per i palati più esigenti.

Sono belle da vedere, buoni da mangiare e vi faranno fare un figurone. Se vi piace sperimentare, e siete a caccia di un piatto diverso, insolito ma comuque gustoso, ecco per voi una nuova sfida tra i fornelli. Le Mezzelune saranno il vostro asso nella manica per stupire anche gli ospiti più difficili!

Per una cena per quattro persone vi servono:

– 2 mele Golden Delicious
– 50 g di speck tagliato a dadini
– 1 cucchiaio di burro
– 1 cucchiaio di sale
– 2 cucchiai di quark o ricotta
– 1 cucchiaio di prezzemolo
– 1 cucchiaio di pepe
– 2 scalogni
– 120 g di burro
– pasta di patate
– 4 cucchiai di formaggio grana tagliato a scaglie
– 1 cucchiaio di foglie di cerfoglio

Preparate per prima cosa il ripieno. Sbucciate le mele e tagliatele a dadini. Rosolate lo speck nel burro, poi unite le mele,  salatele leggermente e stufatele per pochi minuti. Quindi togliete la pentola dal fuoco e lasciatela intiepidire. Quando non è più troppo colado, aggiungete al composto il quark e il prezzemolo, poi condite con un po’ di pepe e mescolate il tutto.

Ora preparate le mezzelune. Stendete su un piano di lavoro infarinato la pasta di patate, lasciandola di circa mezzo centimetro di spessore. Con uno stampo rotondo ritagliate dei dischetti (più o meno di 8 centimetri di diametro). Quindi mettete al centro di ogni dischetto un po’ di ripieno e poi chiudeteli. Mettete ora le mezzelune su una teglia infarinata e lasciateli in frigorifero fino al momento della cottura.

Intanto tagliate finemente gli scalogni e fateli appassire nel burro. Quando sono pronti aggiungete l’aceto balsamico e salate leggermente.

Ora potete cuocere le mezzelune nell’acqua salata: quando salgono alla superficie scolatele subito e servitele nei piatti. Non vi resta che condirle con il burro balsamico e il grana tagliato a scaglie. Sarà un primo a cinque stelle!

Valentina d’Angella

Ricetta e foto courtesy of Regione Alto Adige

 

documentprint mail-to

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close