Ricette e sapori

La neve di mele dal Trentino

immagine generica

Un dolce delicato, leggero, ma che riempe la bocca. La neve di mele è una mousse che nasce dai sapori delle terre trentine, una bontà che deve tutto ai prodotti locali, come le succulente mele golden, ingrediete insostituibile per una crema doc. E’ buona d’estate, e anche d’inverno: una dolcezza non stucchevole, che non stanca mai.

Se volete prepare questo delizioso dessert per 4 persone, procuratevi:

  – 4 belle mele golden

  – 125 g di zucchero

  – 4 albumi

  – una grossa mela rossa

  – un limone

  – sale.

Accendete il forno a 200 gradi e intanto lavate le mele. Poi asciugatele ed eliminate il torsolo. Mettetele quindi in una teglia e, quando il forno è caldo, fatele cuocere per 45 minuti.

Sfornate le mele e lasciatele raffreddare. Quando non sono più calde sbucciatele e passate la polpa al setaccio schiacciandola con un cucchiaio di legno. Aggiungete 100 grammi di zucchero al purè di mele e lasciatelo raffreddare completamente.

Mentre aspettate montate gli albumi a neve ben ferma aggiungendo un pizzico di sale. Poi unite lo zucchero rimasto e sbattete ancora finchè gli albumi non siano completamente lisci e brillanti. Mischiate tutto insieme: versate la mousse in 4 coppette di vetro e tenete in frigorifero per almeno un’ora.

Lavate la mela rossa rimasta, tagliatela a quarti e togliete il torsolo. Su ogni spicchio fate delle incisioni a spina di pesce con il coltello: fate tagli obliqui in modo da formare 3 o 4 fettine, poi separate leggermente le fette facendole scivolare l’una sull’altra. Cospargete gli spicchi di mela con succo di limone: vi serviranno per guarnire le coppetta di mousse.

                                                                                               Valentina d’Angella

 

documentprint mail-to

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close