Sport

Hockey: salta la Nazionale per curare il suo cane

immagine

BOLZANO — Il suo cane Brick stava male. E così lui ha deciso disertare il ritiro azzurro. Protagonista della vicenda Luca Ansoldi, di professione giocatore di hockey su ghiaccio.

Ansoldi ora rischia una pesante sanzione per non aver risposto alla chiamata della Nazionale per curare il suo cane. Il 24enne in forza al Cortina, ha pensato di starsene accanto a Brick, il suo cocker spagnolo a macchie bianche e nere di 13 anni, anemico e con problemi renali
tali da richiedere lunghe sedute di dialisi.
 
Ansoldi è stato deferito alla corte federale. L’Italia del commissario tecnico Goulet sta preparando l’Ice Euro Challenge. 
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close