Cronaca

Valle del Trebbia: escursionista si alza di notte e cade in un dirupo

immagine

OTTONE, Piacenza — Voleva vedere l’alba sul Trebbia. Ma una distrazione gli è stata fatale. E’ caduto da un’altezza di circa 50 metri in uno strapiombo che si affaccia sul fiume piacentino, Marco Boschiroli, operaio di 39 anni di Crema. Dopo il tragico "volo" è riuscito a chiedere aiuto ai compagni di viaggio, che l’hanno subito soccorso. Ma è spirato tra le loro braccia, probabilmente a causa di lesioni interne.

Il 39enne di Crema si era recato presso la località di Rocca Corvi di Ottone, nella Val Trebbia, con alcuni amici. Avevano piantato la tenda sulle rive del fiume e poi avevano deciso di raggiungere la montagna a picco sul fiume in una zona disagevole della vallata, dove si trovano le rovine dell’antico castello medioevale dei Malaspina.
 
Dopo aver dormito sullo spiazzo erboso, l’uomo si è alzato verso le quattro del mattino e ha compiuto un passo falso, cadendo fino al letto del fiume. Il brutto "volo" è stato attutito dalle numerose piante e rocce che si trovavano lungo il dirupo. Ma non è bastato.
 
Sul posto sono accorsi i sanitari del 118, i vigili del fuoco di Bobbio, la squadra Saf (Soccorso alpino fluviale) dei vigili del fuoco di Piacenza e i carabinieri di Ottone, che hanno solo potuto constatare il suo decesso.
 
Greta Consoli 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close