Sport

Skymarathon 4 luglio: intervista allo skyrunner Carlo Bellati

immagine

CORTENO GOLGI, Brescia — Ha concluso l’arduo percorso della skymarathon in poco più di quattro ore e mezza, classificandosi 12esimo. Carlo Bellati, vincitore del Trofeo Kima nel 2001, è tornato dopo molto tempo alla Skymarathon "4 Luglio" e guarda già al Mondiale 2007. 

Bellati, come ha trovato il percorso?

Il sentiero è molto bello, e molto panoramico. Peccato che oggi ci fosse un po’ di nebbia, ma per fortuna era tutto segnalato benissimo. Se devo trovare qualcosa da migliorare, forse si potrebbe pulire di più il percorso nei boschi, perchè a volte ti arriva addoso qualche fronda o qualche ramo.
 
E’ soddisfatto del piazzamento?
Poteva andare meglio. Non mi sentivo benissimo, e dopo il Passo Sellero mi è quasi venuta voglia di mollare. Ma poi ho continuato, insieme ad un altro concorrente di Premana, e ho recuperato cinque posizioni in discesa. Alla fine non mi lamento.
 
Aveva già partecipato in precedenza?
Sì, l’avevo già fatta qualche anno fa. Se devo essere sincero non la ricordavo tutti quei saliscendi nella prima parte! 
 
Ritornerà in futuro?
Certamente, l’anno prossimo per il Mondiale non mancherò. Anzi, sono venuto oggi proprio per fare una prova generale, e per arrivare più preparato alla prossima edizione.
 
Quali sono i suoi prossimi impegni agonistici?
Continuerò l’allenamento intensivo e probabilmentre farò una gara verso la metà. Ma il mio primo obiettivo è il Giir di Mont di Premana, in Valsassina, il prossimo 30 luglio. Sono le montagne di casa, e punto ad un’ottima performance.
 
Sara Sottocornola
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close