CronacaNews

Maxi frana sulla Nord-Est del Monviso. Nessun coinvolto

Nel pomeriggio di ieri, sabato 22 agosto, il Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese è stato allertato per 2 eventi franosi sulle pareti Nord-Est e Sud del Monviso. Immediati l’invio sul posto dell’eliambulanza 118 e l’attivazione delle squadre di terra. Al termine delle ricognizioni, svolte su entrambi i versanti, è stato appurato che la frana verificatasi fosse in realtà soltanto una. Di seguito il video della frana girato da un tecnico del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, durante una propria uscita individuale in montagna.

Il crollo si è verificato verso le 14.30 sul versante Nord-Est, a sinistra rispetto allo smottamento che è in corso dallo scorso inverno, interessando i Torrioni Sucai. L’eliambulanza 118 ha effettuato un sorvolo con a bordo anche due tecnici di valle del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese verificando che i detriti non hanno coinvolto persone, sentieri o aree raggiungibili a piedi. Hanno collaborato alle operazioni anche i Vigili del Fuoco.

Nessuna frana sulla Sud

In merito alla segnalazione di una seconda frana caduta all’altezza del bivacco Andreotti, la ricognizione dei due tecnici inviati sul posto ha smentito l’evento. Sbarcati dall’elicottero nelle vicinanze della struttura, hanno incontrato diversi alpinisti in discesa dal Monviso, che hanno escluso fenomeni in zona.

Un versante fragile. Importante rispettare i divieti!

Una frana che non stupisce, causata con ogni probabilità dal gran caldo di questi giorni, in cui lo zero termico è salito ben oltre i 4000 metri. Il versante Nord-Est appare infatti da mesi in tutta la sua fragilità. Nelle scorse settimane è stata imposta la parziale interdizione del sentiero classico di ascesa al Rifugio Quintino Sella. Per raggiungere la struttura è consigliato un percorso alternativo, ben segnalato, per evitare il tratto più soggetto a rischio crolli. I gestori dei rifugi colgono l’occasione per ribadire agli escursionisti l’importanza di rispettare i divieti.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close