Cronaca

Valle Isarco, soccorritore muore durante un’esercitazione nel fiume Rienza

È stato ritrovato questa mattina nelle acque dell’Isarco il corpo senza vita di Claudio De Nigro, 55 anni soccorritore del Soccorso acquatico Valle Isarco, scomparso ieri durante un’esercitazione nella gola del Rienza, nella zona di Bressanone.

Il sommozzatore al termine dell’esercitazione è scivolato nelle acque del fiume per poi essere trascinato via dalla corrente. Immediato l’avvio delle ricerche da parte degli stessi colleghi, impegnati sul posto insieme ai Vigili del fuoco volontari.

Decine gli uomini che da ieri sono stati impegnati nelle ricerche, sospesa ieri sera a causa del buio, lungo i fiumi Rienza e Isarco. Stamattina, anche con l’utilizzo dei droni e dell’elisoccorso, sono riprese le operazioni che, dopo alcune smentite, hanno portato a individuare il corpo nel primo pomeriggio sotto la parete di Castel Rodengo.

È il secondo incidente durante un’esercitazione in poche settimane in Alto Adige. Lo scorso 6 giugno il capo del soccorso alpino di Campo Tures, Luca Forer, aveva perso la vita scivolando nella gola del torrente Riva.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Non erano le acque dell’Isarco ma della Rienza e il capo del soccorso alpino di Campo Tures si chiamava non Luca ma Lukas!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close