Cronaca

Valanghe sulle Alpi. 6 morti in Austria, 3 sciatori in salvo sul Monte Bianco

I bollettini AINEVA lo avevano preannunciato: il weekend appena trascorso sarebbe stato all’insegna del pericolo valanghe su tutto l’arco alpino. Molteplici le slavine distaccatesi tra venerdì e domenica, la più tragica nella giornata di ieri sulle vette del Hoher Dachstein, in Austria. Cinque le vittime accertate, provenienti dalla Repubblica ceca.

I cinque escursionisti, tre donne e due uomini, procedevano con le ciaspole nei pressi del rifugio Seethaler, a circa 2700 metri di quota, quando sono stati investiti da una ingente massa di neve, lunga circa 400 metri e con fronte quasi 200. I soccorritori prontamente giunti sul posto non hanno potuto far altro che constare il decesso dell’intero gruppo. Le salme sono state trasportate ad Hallstatt per essere ricomposte e sottoposte a procedura identificativa.

Nella stessa giornata di domenica, un poliziotto di 33 anni impegnato in un corso di addestramento, è morto travolto da una slavina verificatasi attorno alle ore 12 nella zona del Grossglockner tra Tirolo e Carinzia.

Tragedia sfiorata anche sulle pendici del Monte Bianco nella giornata di venerdì 7 marzo. Una valanga ha travolto un gruppo di tre sciatori sul ghiacciaio Toula. Fortunatamente la massa di neve non è risultata essere di grandi dimensioni e i tre, che al momento erano nella zona di ingresso dell’itinerario di sci fuori pista, sono riusciti a tirarsi autonomamente fuori dalla neve. A parte qualche dolore alle ginocchia, stanno bene. Sul posto è intervenuto il Soccorso alpino valdostano

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close