Meteo

Alpi. Dopo la neve cresce il pericolo valanghe

Come previsto, la perturbazione che ha investito l’Italia negli scorsi giorni, ha portato neve in abbondanza sulle Alpi. Accumuli decisamente inferiori si registrano in Appennino. Ma la sensazione è che finalmente l’inverno, seppur tardi, sia arrivato ovunque. A causa dell’alto pericolo valanghe, in Valle d’Aosta si è proceduto dalla serata di giovedì 5 marzo alla chiusura delle strade regionali di Rhêmes e della Valsavarenche. La s.r. 23 della Valsavarenche risulta al momento ancora chiusa dal dal km 21+300 (Eaux Rousses) fino alla località Le Pont. La strada per Cogne, chiusa al traffico dopo il distacco di una slavina avvenuto intorno alle 19 di ieri sera, è oggi riaperta.

A Sella Nevea, sulle Alpi Giulie si è invece provveduto a bonificare pendii e piste battute con l’utilizzo del Gazex. Un sistema di esploditori di gas disseminati sul gruppo del Canin che consente di indurre a seguito delle esplosioni di gas, dei distacchi controllati, così da prevenire valanghe di dimensioni più elevate.

Previsioni per il weekend

Per i prossimi giorni il quadro meteorologico appare alquanto incerto. La giornata di sabato si prospetta instabile, con al mattino sole sul Nord Ovest, piogge sul resto della Penisola. Gli Appennini saranno anche interessati da nevicate diffuse, mediamente intorno ai 1000/1200 metri di quota. Venti in rinforzo dai quadranti settentrionali. Domenica il meteo dovrebbe migliorare al Nord e al Centro, con piogge residue sull’estremo Sud e Sicilia.

Pericolo valanghe

A seguito delle intense nevicate degli scorsi giorni, il pericolo valanghe sull’arco alpino sarà marcato, a tratti forte, nella giornata odierna. Situazione che resterà invariata anche nella giornata di sabato. La situazione dovrebbe migliorare a partire dalla giornata di domenica. Vediamo insieme cosa riportano i bollettini AINEVA regione per regione, per oggi e domani.

Valle d’Aosta

Pericolo forte su Gran San Bernardo Ollomont, La Salle Morgex, Val Ferret, Val Veny, Valgrisenche, Valle di La Thuile. Marcato su bassa Valtournenche Chatillon, Introd Arvier, Pollein Saint Marcel, Pontey, Quart Nus, Saint-Pierre Saint-Nicholas, testata Saint-Barthelemy, Valtournenche, alta valle di Gressoney, Champdepraz Monte Avic, media Val d’Ayas Brusson, media valle del Lys, testata Val d’Ayas Saint-jacques, valle di Champorcher, valli di Gressoney, Ayas, Champorcher, val di Cogne Aymavilles, val di Rhemes, Valsavarenche, bassa e media Valpelline, Cervinia e alta Valpelline.

Alto-Adige

Pericolo marcato su Alpi del Defreggen occidentali, Alpi della Val di Non orientali, Alpi della Val Muestair, Alpi della Zillertal meridionali e alti Tauri, Alpi dello Stubai meridionali, Alpi Sarentine, catena delle Vedrette di Ries occidentali, Cresta di Senales, Dolomiti di Braies, Dolomiti di Fiemme settentrionali, Dolomiti di Gardena, Dolomiti di Sesto, Gruppo della Cima Dura, Gruppo dell’Ortles, Gruppo Saldura-Mastaun, Gruppo Tessa, monti di Fundres occidentali e orientali, Val d’Ultimo, Vallelunga.

Friuli Venezia Giulia

Forte su Alpi Carniche occidentali e orientali, Alpi Giulie e Canin. Marcato su Prealpi Carniche orientali e occidentali, PrealpiGiulie.

Lombardia

Marcato su Adamello, Orobie centrali e occidentali, Prealpi bergamasche e bresciane, Retiche centrali, occidentali e orientali. Debole su Prealpi occidentali

Piemonte

Marcato su Alpi Cozie, Cozie nord di confine, Cozie sud, Cozie sud di confine, Alpi Graie di confine, Alpi Lepontine nord, Alpi Marittime occidentali, Alpi Marittime orientali, Alpi Pennine di confine. Moderato, con tendenza a peggioramento verso grado marcato nella giornata di sabato su Alpi Graie, Lepontine sud, Pennine e Liguri.

Trentino

Marcato su Adamello – Presanella, Adamello sud, Bondone e Stivo, Brenta nord – Peller, Brenta sud, Folgaria – Lavarone, Lagorai nord, Lagorai sud, Latemar, Maddalene, Marzola – Valsugana, Paganella, Pine’ – Valle dei Mocheni, Prealpi, Primiero – Pale di S. Martino, Sole, Pejo e Rabbi, Vallarsa, Valle di Cembra, Valle di Fassa, Valle di Ledro, Valle di Non.

Veneto

Marcato su Agordino, Zoldano, Alpago, Cansiglio, Altopiano, Pasubio, Carega, Ampezzo, Cadore, Ansiei, Comelico, Baldo, Lessini, Cadore, Vette Feltrine, Visentin, Grappa.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close