Località di montagna

Carnia, una candida terra di campioni – Speciale Outdoor Inverno

Sci alpinismo, racchette da neve e scalate su ghiaccio. È questo l’inverno che propone lo speciale Outdoor disponibile in allegato al numero 102 di Meridiani Montagne. Otto località per otto avventure da vivere all’insegna della fresca aria di montagna. Il nostro racconto oggi arriva sulle cime della carnia.

Sono montagne selvagge quelle della Carnia. Cime dai lineamenti duri che si ammorbidiscono solo quando, sul finire dell’autunno, iniziano a vestirsi dell’abito invernale. La neve addolcisce ogni asperità trasformando il territorio e regalando un’atmosfera unica, quasi magica. Piccoli centri sciistici, percorsi sci alpinistici, suggestive ciaspolate nel bosco e tranquilli momenti di relax alle terme rappresentano la Carnia, oggi anche al centro di WinHealth, progetto cofinanziato dal Fondo FESR Programma Interreg V ItaliaAustria 2014-2020 per promuovere la salute e il benessere attraverso il turismo alpino invernale. Un’area, quella carnica, che ci siamo fatti raccontare da Maurizio Dunnhofer, presidente della Federazione Italiana Sport Invernali (FISI) Comitato Friuli-Venezia Giulia.
Classe 1955, la sua vita è sempre stata legata al mondo della neve, prima come atleta di salto con gli sci e combinata nordica, poi come responsabile delle due discipline per il CS Forestale. Divenuto in seguito allenatore, vanta partecipazioni a olimpiadi, campionati mondiali e coppe del mondo.

Maurizio, il mondo della neve è la tua vita. Come la si vive in Carnia?

“Carnia e neve sono sinonimi, soprattutto quando si parla di sport. Abbiamo una tradizione e una continuità di risultati notevole. La zona della Carnia è quella in cui sono nati tutti i più forti fondisti del Friuli-Venezia Giulia. Per darne prova basta citare Giorgio e Manuela Di Centa, Silvio Fauner, Pietro Piller Cottrer, campioni indiscussi nello sci di fondo. E poi Alessandro Pittin, che in pochi anni ha saputo imporsi nella combinata nordica, Elisa Vittozzi per il biathlon ed Emanuele Buzzi per lo sci alpino. Tutti atleti di altissimo livello, una terra di campioni.”

Oltre a essere presidente FISI Friuli-Venezia Giulia sei anche maestro di sci. Dove si può praticare questa disciplina?

“Abbiamo alcune località notevoli per lo sci di pista. Non si tratta di grossi centri, ma di piccole stazioni che offrono grande qualità. La preparazione delle piste è veramente ben curata, si fanno poche code e permettono a tutti di divertirsi senza sentirsi soffocati dalle troppe presenze. Impianti come quello dello Zoncolan, di Forni di Sopra o di Sauris, dove ci sono anche divertenti anelli di fondo, sono perfetti anche per famiglie con bambini piccoli che devono imparare.”

…continua sullo speciale Montagne Outdoor Inverno.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close