News

Valanghe, pioggia di denunce ai fuoripista

immagine

ZERMATT, Svizzera — Pioggia di denunce, in Svizzera, contro gli sciatori fuoripista che provocano valanghe. Nei giorni scorsi le autorità svizzere hanno denunciato sia i responsabili della valanga che ad Anzère aveva travolto due sciatori su una pista battuta, sia i 7 sciatori, adulti e minorenni, che ne avevano provocato un’altra sul Gornergrat, nella zona di Zermatt.

L’incidente del Gornergrat, per miracolo, non ha provocato che due feriti. Ma lo spavento è stato enorme, sia per i responsabili del fatto – due adulti e i cinque ragazzini – travolti dal distacco, sia per il pericolo rappresentato dalla slavina, lunga 200 metri e larga 30, che ha investito le piste battute, frequentate, in questo periodo, da centinaia di sciatori.

Per questo i responsabili degli impianti di risalita di Zermatt hanno deciso di non farla passare liscia ai responsabili della valanga, che con il loro comportamento hanno messo a rischio la vita loro e altrui. Secondo quanto riferito da Ticino Online, hanno denunciato ufficialmente tutti e sette gli sciatori, minorenni compresi, per "perturbamento della circolazione pubblica".

Pugno duro contro i fuoripista irresposabili anche nella zona di Anzère. Tre sciatori, di 34, 32 e 42 anni, che lo scorso 27 dicembre, con il loro fuoripista, hanno provocato una valanga che aveva travolto due sciatori impegnati su una pista battuta, sono stati identificati e denunciati. I tre, dopo l’incidente, erano fuggiti ma la polizia svizzera è riuscita a rintracciarli.

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close