News

Torino, i monti protagonisti ad Alpi 365

immagine

TORINO — Tutto pronto per la seconda edizione della manifestazione "Alpi 365 – Montagna Expo". Da venerdì 23 a domenica 25 a Torino si parlerà di alta quota a 360 gradi. Un evento che mira a far scoprire a visitatori e operatori le opportunità che offre la montagna piemontese 365 giorni all’anno. Tra gli ospiti anche alcuni grandi dell’alpinismo italiano: da Kurt Diemberger a Manolo, a Silvio "Gnaro" Mondinelli.

E’ la vetrina del turismo, dell’economia, dello sport, dell’agricoltura, della gastronomia e delle aree protette della montagna, soprattutto quella piemontese. Saranno 3 giorni ricchissimi di eventi e incontri quelli di "Alpi 365 – Montagna Expo".

Dopo il successo del 2007 infatti, anno della prima edizione, il salone biennale della Regione Piemonte dedicato ai monti, riapre i battenti venerdì prossimo presso il centro Lingotto Fiere. Cinque i temi chiave dell’Expo di quest’anno: turismo, vivibilità, economia, sport e cultura. Problematiche e risorse saranno al centro dei dibattiti in programma.

Alla Biennale delle Montagne ci saranno poi i film vincitori del Trento Film Festival 2009. Negli spazi di "Cinema Verticale" verranno proiettati venerdì 23 "Cheyenne, trent’anni", "Der Mesner und die Dreigroschenoper", "Faszination Bergfilm – Himmelhoch und abgrundtief" e "Lightning strike – Arwa tower". Sabato 24 sarà la volta dei film "Grozny dreaming", "Die Seilbahn", "Karl", "Kde jsem?" e "Oltre la parete", mentre domenica 25 "Piazzàti", "The Sharp End", "Diario di un curato di montagna", "Murgia fenomeno carsico" e "L’uomo con l’albero d’olivo".

E per gli amanti dell’alpinismo, imperdibili gli appuntamenti con i grandi protagonisti del mondo verticale e delle altissime vette delle Alpi e dell’Himalaya. Il ciclo di “Incontri ad alta quota” infatti, farà incontrare al pubblico ospiti del calibro di Kurt Diemberger, Franco Nicolini, Walter Nones, Silvio “Gnaro” Mondinelli, Maurizio Zanolla, in arte Manolo, e la campionessa di paracadutismo Barbara Brighetti.

E poi naturalmente ci saranno spettacoli teatrali, mostre – come quella in onore di Riccardo Cassin – e momenti dedicati al cibo e alla tradizione montana piemontese. Il Salone sarà aperto da venerdì a domenica dalle 10 alle 23. Il costo del biglietto d’ingresso è di 10 euro, con possibilità di riduzione a 8 euro scaricando il coupon dal sito della manifestazione.

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close