Alpinismo

Everest, la Piolini raggiunge il base

immagine

LHASA, Tibet — E’ arrivata al campo base avanzato Cristina Piolini, da due giorni alle prese con una difficile discesa sul versante Nord dell’Everest. L’alpinista ossolana, colpita da una grave oftalmia e da congelamenti alle mani, si trova ora in cura dai medici del campo.

Quest’oggi, l’alpinista è scesa da campo 2 a campo 1 e, dopo una breve pausa, ha proseguito il cammino verso il campo base avanzato. Ad accompagnarla, tre sherpa mandati dall’altra spedizione italiana impegnata sullo stesso versante, composta da Roberto Tremolada e Simona Pogac.

I due, che tenteranno la cima nei prossimi giorni, si sono immediatamente prodigati per aiutare la Piolini mettendo a disposizione le loro bombole d’ossigeno, gli sherpa e le loro radio per seguire i movimenti dell’alpinista ossolana sulla montagna e comunicarli in Italia, dove la Piolini riusciva a telefonare poco a causa delle batterie scariche del satellitare.

Nel tardo pomeriggio tibetano, la Piolini è comunque riuscita ad effettuare una breve telefonata per informare del suo arrivo al campo base. I medici si sono subito presi cura dei suoi congelamenti e dell’oftalmia che ancora le causa problemi alla vista. Oggi sono arrivati a campo base anche gli alpinisti spagnoli che si trovavano con lei ai campi alti.
 

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close