Outdoor

Skialp: italiani in testa al Pierra Menta

immagine

ARECHES BEAUFORT, Francia — Chiude in azzurro la seconda tappa del Pierra Menta, leggendaria gara francese di scialpinismo che si sta svolgendo in questi giorni sulle nevi di Areches Beaufort. Oggi, la gara maschile ha visto uscire trionfatori Manfred Reichegger e Dennis Brunod, mentre al femminile prosegue il dominio delle valtellinesi Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini, che già guidavano la classifica ieri dopo la prima tappa.

La prima tappa del Pierra Menta, su un duro tracciato di 2500 metri di dislivello, si era chiusa con i francesi Florent Troillet e Yannik Buffett in testa alla classifica. Ma oggi, nella seconda parte della corsa che prevedeva 7 salite per un totale positivo di 2.785 metri di dislivello, gli azzurri hanno dimostrato di che pasta sono fatti.

Reichegger e Brunod hanno dominato la prova, seguiti dall’altro duo italiano formato da Dennis Trento e Matteo Eydallin. I francesi, invece, sono rotolati al terzo posto della classifica. Unico dispiacere della giornata il ritardo di Guido Giacomelli e Lorenzo Holzknecht, che ieri avevano brillato al secondo posto, e che invece oggi sono stati rallentati dal caldo e dai lunghi tratti piani in quota.

Al femminile, le due italiane continuano a stupire e a mantenere saldo il primo posto in classifica. Dietro di loro ci sono le svizzere Séverine Pont e Gabrielle Magnenant, le francesi Véronique Lathuraz e Leatitia Roux. Quarte le altre due azzurre Gloriana Pellissier e Corinne Clos.

"Non avremmo potuto chiedere di più in questa due giorni – ha commentato la Pedranzini ai microfoni di Maurizio Torri – siamo  prime con un bel margine e anche al maschile una super Italia sta dando spettacolo. Speriamo solo di continuare su questa linea, ma alla Pierra Menta è impossibile fare previsioni. Ogni giorno ci attendono gare durissime su nevi crostose e con passaggi esposti. Qui l’inconveniente è sempre dietro l’angolo". Domani, appuntamento con la terza tappa della gara.
 

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close