CronacaFreestyle

Freestyler tenta salto mortale e muore

immagine

ARTESINA, Cuneo — Non ce l’ha fatta il giovane snowboarder 22enne caduto domenica scorsa sulle piste di Artesina, sulle montagne di Cuneo. Il ragazzo aveva avuto un terribile incidente mentre provava alcuni salti in freestyle con la tavola: il brutto atterraggio al suolo infatti, gli aveva procurato un forte trauma cranico e la frattura di una vertebra. Ieri mattina è morto in ospedale.

L’incidente è accaduto domenica nel comprensorio di Artesina nel comune di Frabosa Soprana, alle pendici del Monte Moro. Il gruppo di amici di cui faceva parte la vittima, un ragazzo di 22 anni di Davagna, in provincia di Genova, si trovava sulla pista del "Colletto".
 
I giovani amanti del freestyle stavano appunto sperimentando nuovi trick, salti acrobatici che gli snowboarder disegnano in aria lanciandosi da diverse altezze. Durante il tentativo di quello che è considerato in genere il salto più difficile in assoluto, il doppio salto mortale all’indietro, double backflip in gergo, si è verificato l’incidente. Un brutto atterraggio di testa che ha avuto un drammatico esito.
 
Il 22enne, che indossava il casco come da norma, si è schiantato a terra procurandosi un forte trauma cranico e gravi lesioni, fra cui la frattura di una vertebra. Subito le sue condizioni sono apparse molto serie. Gli amici hanno chiamato aiuto, e sono arrivati sul posto i carabinieri di Frabosa Soprana e gli uomini del 118.
 
Privo di coscienza è stato trasportato in elicottero al Pronto Soccorso dell’ospedale di Cuneo. Ricoverato in rianimazione, è morto ieri mattina.
 
 
Valentina d’Angella
 
Foto archivio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close