Cronaca

San Martino, sciatore provoca valanga

immagine

SAN MARTINO DI CASTROZZA, Trento — Una valanga con un fronte di un centinaio di metri si è staccata ieri intorno alle 13 a San Martino di Castrozza, nella zona di Punta Ces, alla confluenza delle piste Coston e la nera di Ces. Secondo gli inquirenti sarebbe stato provocato da uno snowboarder. Fortunatamente però non ci sarebbero vittime.

Sono durate due ore le operazioni di ricerca degli uomini del Soccorso Alpino, della Finanza e delle Unità cinofile nella zona di Punta Ces, a San Martino di Castrozza. Sessanta persone e tre elicotteri hanno perlustrato la montagna, dove ieri pomeriggio si è staccata una valanga a poca distanza dalle piste, all’incirca alla confluenza delle piste Coston e la nera di Ces. Alla fine però è stato appurato che fortunatamente nessuno è rimasto coinvolto nell’incidente.
 
La slavina, con un fronte di un centinaio di metri, sarebbe stata causata da uno sciatore sceso fuori pista. I Carabinieri hanno interrogato uno snowboarder, segnalato da due ciatori che mentre salivano in seggiovia avevano notato un giovane che scendeva in quel tratto non battuto.
 
Il ragazzo ha trascorso il pomeriggio nella caserma di San Martino di Castrozza. Sembra che durante l’interrogatorio abbia confessato di non essere stato da solo, ma con un’altra persona, che però non è stata ritrovata sotto la massa nevosa. Il giovane snowboarder rischia ora una denuncia, come avvenuto nei giorni scorsi ad Arabba e Cortina. 
 
 
Valentina d’Angella
 
 
Foto courtesy of Skiforum
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close