Cronaca

Salva la speleologa intrappolata nella grotta

immagine

LUCCA — E’ salva Manuela Travison, la speleologa di Grosseto intrappolata a 270 mertri di profondità nella grotta Aria Ghiaccia di Minucciano. La donna era rimasta bloccata dalla ferita alla gamba sinistra provocatale da un masso. Ieri, dopo 54 ore trascorse sotto la roccia, è finalmente riemersa in superficie.

Si è conclusa ieri la disavventura di Manuela Travison. La speleologa di 32 anni, che si è fratturata una gamba durante un’escursione in Alta Garfagnana, sulle Alpi Apuane, ha trascorso 54 ore intrappolata nella grotta Aria Ghiaccia, prima che i soccorritori riuscissero a trarla in salvo.
 
Ci sono voluti infatti 2 giorni alle operazioni di soccorso per concludere il difficile salvatggio. Gli esperti del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico hanno provveduto, anche con l´aiuto di microcariche esplosive, ad allargare i passaggi più stretti lungo il percorso di 400 metri che separa il luogo dell´incidente dalla superficie.
 
Ad attenderla fuori dalla grotta c’erano i suoi familiari e l’equipe medica che l’ha trovata in buone condizioni di salute. Ora e’ ricoverata all’ospedale di Castelnuovo Garfagnana (Lucca) per gli accertamenti medici necessari.
 
 
 
Valentina d’Angella
 
 
 
Related link

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close