Cronaca

Alpinista muore sulle Alpi francesi

immagine

CHAMBERY, Francia — Drammatico incidente sulla Alpi francesi, nel parco Vanoise in Alta Savoia. Due alpinisti italiani legati in cordata stavano scalando il Grand Couloir, sulla Grande Casse, una montagna di 3852 metri, quando sono caduti in un crepaccio. Per l’uomo non c’è stato niente da fare, è morto sul colpo.

Il tragico episodio si è verificato ieri mattina sulle alpi francesi in Alta Maurienne. Tommasino Geninatti Neni, esperto alpinista di 58 anni di Mezzenile in Piemonte, e Bruna Riperto, 42enne residente a Caselle, si trovavano sulla Grande Casse, una montagna di 3852 metri.
 
Stavano salendo sulla fascia nevosa del Grand Couloir, quando sono entrambi caduti in un crepaccio, precipitando per svariate decine di metri.
 
Il terribile volo è costato la vita a Geninatti che è deceduto sul colpo. Le autorità francesi sono risaliti alle sue generlaità grazie al tesserino del Cai di Leinì che l’uomo conservava in tasca. I soccorsi sono stati chiamati dall’altra alpinista, che miracolosamente si è salvata nonostante la caduta.
 
Gli uomini del Soccorso alpino francese, immediatamente intervenuti sul posto, hanno trasportato d’urgenza la donna all’ospedale di Grenoble per mezzo di un elicottero. I medici le hanno diagnosticato numerose fratture, ma non sembrerebbe essere in pericolo di vita.
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close