Alpinismo

Batura II: la sfida è di Moro e Barmasse

immagine

BERGAMO — Unici protagonisti: Simone Moro ed Hervè Barmasse. Sarà tutta italiana la spedizione esplorativa che punta alla prima salita del Batura II, la montagna inviolata più alta del mondo. E’ di qualche ora fa, infatti, la notizia della rinuncia dei fratelli Damian e Willy Benegas.

La spedizione al Batura, che partirà il prossimo 5 luglio, vedrà quindi in campo il fuoriclasse bergamasco in cordata con la giovane promessa valdostana. I gemelli americani, celebri per le loro salite patagoniche, hanno dovuto rinunciare alla scalata a causa di un grave lutto familiare.
 
"La notizia del cambiamento è arrivata a mezzanotte di ieri sera dagli Stati Uniti – spiega Moro -, precisamente dagli uffici dalla The North Face che ha organizzato la spedizione. In queste ore stiamo valutando ed attuando i necessari cambiamenti strategici. Dovremo rivedere la logistica e le questioni burocratiche con il ministero del turismo pakistano".
 
Il Batura II (chiamato anche Pik 31 o Hunza Kunji) è alto 7.762 metri e si trova in Pakistan nella parte ovest del Karakorum, nel gruppo Batura Muztagh. Moro e Barmasse cercheranno di salirne il versante meridionale lungo un itinerario del tutto nuovo, senza portatori e senza ossigeno.
 
Altri dettagli sulla spedizione saranno svelati nei prossimi giorni. Non perdete l’appuntamento: su Montagna.tv troverete le videointerviste a Moro e Barmasse alla vigilia della partenza!
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close