Cronaca

Val Susa, fungaiolo muore in un burrone

immagine

TORINO — E’ morto sul greto del torrente, dopo un tremendo volo di 150 metri. Questa la tragica fine di un 38enne piemontese che ieri era andato a cercare funghi nei boschi dei Borgone. E che inspiegabilmente, è precipitato in un burrone.

L’uomo era uscito da solo la mattina, dicendo che andava a cercare funghi. Il pomeriggio avrebbe dovuto andare al lavoro e i familiari, non vedendolo rientrare a pranzo, hanno dato l’allarme. I vigili del fuoco, gli uomini del soccorso alpino e i carabinieri hanno battuto la zona per un giorno e mezzo con l’unità cinofila e gli elicotteri prima di riuscire a trovarlo.
 
Il suo corpo giaceva sul greto del torrente Frangerello, ormai privo di vita. E’ stato localizzato dai carabinieri grazie all’analisi dell’ultimo segnale dato dal cellulare dell’uomo. Complicate le operazioni di recupero.
 
L’ipotesi al momento più accreditata è che l’uomo sia precipitato nel burrone dopo essere scivolato accidentalmente.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close