Alpinismo

McKinley, alpinista vola dalla cresta

immagine

JUNEAU, Alaska — Salvo per miracolo. E’ il caso di dirlo per l’alpinista canadese Claude Ratte, protagonista di un terrificante volo sullo spigolo ovest del McKinley. Ratte è precipitato da una cresta mentre scalava in solitaria. Ha fatto un volo di quasi settecento metri a cui è miracolosamente sopravvissuto e si è fermato sul Peters Glacier, dove lo hanno recuperato i soccorsi in quella che è già stata definita l’operazione di soccorso più lunga della storia della montagna.

L’incidente è avvenuto pochi giorni fa. Ratte, 44enne di Montrial, stava scendendo dal campo alto del McKinley quando ha perso l’equilibrio ed è precipitato in un canalone di ghiaccio e neve di circa 40 gradi di pendenza. Ha sbattuto il viso e si è fratturato un’anca e una gamba.
 
L’alpinista, incredibilmente, è rimasto lucido. E una volta arrestata la caduta sul ghiacciaio, è persino riuscito a chiamare i soccorsi col suo telefono satellitare. Le autorità locali hanno lanciato i soccorsi via terra, perchè il maltempo impediva il volo dell’elicottero.
 
Nel giro di quattro ore, con un lavoro di squadra davvero esemplare, due diversi team di soccorso hanno raggiunto la zona dell’incidente. I medici si sono assicurati delle condizioni dell’alpinista e poi lo hanno caricato su una barella, iniziando il recupero che si è rivelato oltremodo complicato.
 
I soccorritori hanno lavorato per ore con diversi sistemi di ancoraggio e di recupero per issarlo di nuovo sul crinale e poi riportarlo a valle. In tutto, l’operazione è durata 10 ore e mezza e ha coinvolto 14 soccorritori tra guide, volontari, guardiaparco e alpinisti impegnati sulla montagna. Secondo alcuni, si tratterebbe del più lungo soccorso mai effettuato sulla montagna.
 
Ratte ha atteso al campo base, assistito dai medici, l’elicottero che potesse portarlo finalmente in ospedale. Le sue condizioni, secondo quanto riferito dai soccorritori, sarebbero gravi, ma stabili.
 
Sara Sottocornola

Nella foto sotto, lo spigolo ovest del McKinley. In blu, la caduta di Ratte (Photo courtesy Alpinist.com)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close