Cronaca

Snowboarder muore in un crepaccio

CHAMONIX, Aosta — E’ finita in tragedia la sciata di uno snowboarder inglese sul famoso ghiacciaio della Vallee Blanche, celebre fuoripista nel gruppo del Monte Bianco. L’uomo ha perso il tracciato segnato dalla guida alpina che lo accompagnava, ed è precipitato in un crepaccio. Per lui non c’è stato niente da fare: è morto sotto i blocchi del ponte di ghiaccio che ha sfondato.

Era in vacanza sulle Alpi francesi insieme alla fidanzata e ad alcuni amici, l’uomo di 33 anni originario di Leeds, in Inghilterra, protagonista della triste vicenda. Il gruppo, in compagnia di una guida alpina, stava scendendo domenica mattina dal fuoripista della Vallee Blanche, dove più o meno a metà strada si è verificata la tragedia.
  
Il fuoripista sul ghiacciaio della Mer de Glace, nella Vallee Blanche, è famoso per essere una delle discese più lunghe e spettacolari di tutto l’arco alpino. Parte dalla Punta Helbronner a 3.462 metri, e scende fino a Chamonix, in Francia, immerso tra quattordici cime che superano i 4mila metri. Si tratta di un percorso insidioso per via dei numerosi crepacci che si possono incontrare. E proprio in uno di questi ha trovato la morte lo snowboarder inglese.
   
Si trovavano circa a metà del percorso quando l’uomo si è separato dal gruppo. Lo snowboarder ha probabilmente perso per sbaglio il tracciato principale nel punto in cui bisognava fare un traverso e tagliare il pendio, ed è finito su un ponte di neve che sormonta un crepaccio.
   
Accortosi dell’errore, lo snowboarder ha sganciato gli attacchi e ha tentato di risalire fino a riprendere il fuoripista. Ma la pressione esercitata dai suoi scarponi sulla neve si è rivelata eccessiva e il ponte ha ceduto sotto i suoi piedi facendolo precipitare nel vuoto.
   
Il volo gli è stato fatale. Quando gli uomini del Soccorso Alpino sono arrivati sul posto l’hanno trovato nel crepaccio, sepolto sotto neve e blocchi di ghiaccio, ormai senza vita.
    
La polizia ora sta indagando sull’accaduto, ma incidenti di questo tipo non sono nuovi sul fuoripista del ghiacciaio che attraversa la Vallee Blanche. Secondo le autorità locali infatti, solo quest’anno sarebbero cadute nei crepacci ben 15 persone.
 
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close