• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Valanghe e caduta in crepaccio, sabato di interventi sul Monte Rosa

Piramide Vincent (Photo courtesy of Kubajzz on Wikimedia Commons)
Piramide Vincent (Photo courtesy of Kubajzz on Wikimedia Commons)

AOSTA — Si è rivelata una giornata particolarmente impegnativa quella di sabato nel gruppo del Monte Rosa. I soccorritori sono dovuti intervenire dapprima sotto Piramide Vincent (4215 metri) per recuperare un alpinista finito in un crepaccio. Dopodichè si sono spostati sul Monte Breithorn, dove si sono staccate due valanghe in cui nessuna persona è rimasta coinvolta.

Secondo quanto riporta l’Ansa di Valle d’Aosta, il primo allarme è arrivato dalla Piramide Vincent. Un alpinista di Viareggio ha infatti contattato telefonicamente i soccorsi poichè era precipitato in un crepaccio per circa venti metri. Il Soccorso alpino valdostano é giunto sul posto in elicottero e ha recuperato il 41enne, per trasportarlo all’Ospedale Parini di Aosta.

Al termine degli accertamenti medici delle visite diagnostiche, il 41enne è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione in prognosi riservata. Sarebbe rimasto vigile e cosciente, ma nella caduta si sarebbe procurato traumi piuttosto seri.

Monte Breithorn, versante elvetico (Photo courtesy of Francofranco56 on Wikimedia Commons)
Monte Breithorn, versante elvetico (Photo courtesy of Francofranco56 on Wikimedia Commons)

Il secondo allarme è scattato poco dopo per due valanghe che si sono staccate a breve distanza sul versante italiano del Breithorn orientale (4141 metri) e su quello elvetico del Breithorn occidentale (4165 metri). Sul posto sono arrivati sia il Soccorso Alpino Valdostano, sia l’Air Zermatt.

In zona erano presenti molte persone in quanto sabato era il primo giorno di apertura degli impianti svizzeri sul ghiacciaio di Plateau Rosa. I soccorritori hanno scandagliato il fronte della valanga con sonde, Recco e unità cinofile, ma non è stata trovata alcuna traccia di persone rimaste sepolte. Tra i presenti, nessuno è rimasto coinvolto in maniera seria, nè ha riportato ferite.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.