Alpinismo

Piergiorgio 2008, oggi parte la sfida

MILANO — E’ scoccata l’ora della sfida. Hervè Barmasse e Cristian Brenna non vedono l’ora di rimettere le mani sull’inviolata Nordovest del Cerro Piergiorgio, che tenteeranno finalmente di salire nei prossimi due mesi insieme a Giovanni Ongaro e Mario Conti.

Barmasse e Conti sono partiti ieri sera da Milano per raggiungere Buenos Aires. Oggi, con una jeep, raggiungeranno El Chalten dove incontreranno Giovanni Ongaro, che si trova in Patagonia già da un mese.
 
"Andremo subito alla Piedra del Fraile – precisa Barmasse – e il primo giorno di bel tempo saliremo alla parete. Cristian ci raggiungerà tra una decina di giorni".
 
"Ho risolto solo ieri alcuni intoppi burocratici – spiega Brenna -. Partirò probabilmente venerdì o sabato prossimo. Con il tempo a disposizione che abbiamo, se il meteo sarà clemente, penso proprio che raggiungeremo la vetta, perchè l’anno scorso eravamo riusciti a salire parecchio. E’ una salita davvero interessante, anche se parecchio artificiale".
 
La spedizione vede quinti protagonisti tre Ragni di Lecco (Brenna, Ongaro e il "padrino" Conti, che fece parte della cordata che conquistò il Cerro Torre per la parete ovest nel 1974), e il valdostano Barmasse. Come l’anno scorso, è dedicata ad ad Agostino Rocca e supportata dalla sua famiglia.
 
Il morale del gruppo è alle stelle. "Non vedo l’ora di rimettere le mani sul Piergiorgio – commenta Barmasse -. E sono contento di tornare sul Piergiorgio con Cristian e Giovanni. Mi sarebbe piaciuto ritornare laggiù anche con Luca Maspes, ma purtroppo stavolta non sarà dei nostri".
 
"L’Argentina mi ha regalato tante emozioni – conclude Barmasse – come la vetta del San Lorenzo raggiunta due anni fa con la spedizione Up Project Trip 2. Al di à di come andrà, la voglia di riprovare a salire il Piergiorgio è davvero tanta".
 
Montagna.tv seguirà per voi la spedizione al Cerro Piergiorgio con notizie aggiornate, immagini e video e raccolti nella speciale sezione Cerro Piergiorgio 2008. Non perdete una puntata!
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close