Cronaca

Alpinisti dati per dispersi sul Rosa, ritrovati mentre tornano a valle

La zona attorno al bivacco Città di Luino (Photo courtesy of Cai Luino)
La zona attorno al bivacco Città di Luino (Photo courtesy of Cai Luino)

MACUGNAGA, Verbano-Cusio-Ossola — É rientrato solo dopo diverse ore l’allarme dato dal bivacco Luino a causa di due alpinisti che non si erano presentati alla struttura nella notte tra domenica e lunedì. L’elicottero li ha avvistati nel pomeriggio di ieri nella zona del Passo del Monte Moro (2868 metri) mentre scendevano a valle.

Secondo quanto riporta la stampa locale, due alpinisti, una 45enne della provincia di Varese e un 44enne di Trento, erano partiti nella serata di sabato per affrontare la Traversata dei Camosci. Si tratta di un itinerario che parte dal Passo del Monte Moro (2868 metri), nel territorio di Macugnaga, sale in quota tra i ghiacciai e le creste italiane e svizzere del massiccio del Monte Rosa e delle montagne confinanti e termina al Rifugio Eugenio Sella (3029 metri).

I due alpinisti erano attesi domenica sera al bivacco Città di Luino posto a 3598 metri sulle Rocce di Roffel, ma raggiungibile prima del Sella se si segue l’itinerario della Traversata dei Camosci. Ieri il gestore, preoccupato per il mancato arrivo della coppia, ha dato l’allarme. Le guide del Soccorso alpino di Macugnaga e il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza hanno iniziato le ricerche.

La nebbia e la scarsa visibilità hanno reso più difficoltose le operazioni e solo nel pomeriggio l’elicottero li ha avvistati nella zona del Passo del Monte Moro. Nel frattempo i due alpinisti erano riusciti ad comunicare che stavano bene e stavano scendendo a valle.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close