• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Patagonia, una frana ferma l’Up Project

immagine

EL CHALTEN, Patagonia — Il sogno di Up project di riuscire a scalare la difficilissima parete del Cerro Piergiorgio, in Patagonia, si è infranto ieri contro una frana che si staccata dalla muraglia di granito. Illesi gli alpinisti che si trovavano in parete. Solo il capospedizione Luca Maspes, che in quel momento stava filmando dal basso la scalata, ha riportato alcune escoriazioni. Se l’è cavata con un grande spavento.

Ecco il suo racconto:
"Kurt Astner, Hervè Barmasse e Yuri Parimbelli erano in parete.Io stavo filmando da sotto la loro scalata. Panda era nella zona delle tende ed era riparato. Io ero nel mezzo. E’ arrivata tutta lì. Ho cercato di ripararmi sotto un micro-sasso. Mi ha preso le mani e i piedi. Mi ha dato due botte bestiali. Sentivo i sassi che volavano giù a destra e sinistra".
"Abbiamo sentito uno strano rumore circa un minuto prima. Ma non si capiva da dove arrivasse. In quel momento io ero a piedi nudi. Ero lì tranquillo a riprendere la loro salita. Sentito quel rumore, per scrupolo mi sono messo gli scarponi. Il tempo di metterli, mi sono girato e i sassi stavano venendo giù".
Gli altri alpinisti intanto erano arrivati a centro parete, all’11esimo tiro di corda.
"Dall’alto i ragazzi non hanno visto che io ero dentro la frana. Quando si sono resi conto della cosa sono scesi. Panda invece era a 100 metri da me ha visto tutta la scena. Lui era al riparo. Mi ha portato le prime cure, fino a quando non sono arrivati i ragazzi dalla parete.Abbiamo evacuato il campo e questa mattina presto ci siamo diretti al paese. Mi hanno medicato e sono riuscito a camminare tutto sommato bene.".
Nelle prossime ore la decisione se proseguire o meno nel Trip two.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.