Cronaca

Si trancia la gamba e muore dissanguato

immagine

LECCO — Un errore fatale quello commesso da un anziano signore lo scorso sabato. Stava facendo un lavoretto domestico nel suo capanno sulle montagne del Lecchese, quando a un certo punto ha perso la presa del flessibile che gli ha tranciato di netto la gamba. L’uomo è morto dissanguato.

Vittima dell’incidente è Antonio Crippa, 91 anni, residente a Lecco. Sabato scorso, nel tardo pomeriggio, era andato nel capanno di sua proprietà per fare alcuni lavori, ma non ha più fatto ritorno a casa.
 
La moglie dell’uomo, non vedendolo arrivare, è andato a cercarlo. L’ha trovato lì, disteso per terra in un lago di sangue, ormai esanime. Crippa aveva la gamba destra semiamputata. E’ morto dissanguato perchè nessuno ha potuto raggiungerlo in tempo per aiutarlo.  
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close