Alpinismo

Salire l’Ortles dalla via normale

immagine

Buongiorno. Volevo avere delle informazioni sulla salita dell’Ortles dalla via Normale. Mi hanno accennato che si fa la notte al rifugio Payer, poi durante la salita si passa per il Bivacco Lombardi, ma non sono mai stato in zona e vorrei saperne di più. Ciao e grazie T. Pomarolli

Risponde Giampietro Verza, guida alpina.
 
La salita della via normale all’Ortles avviene di solito con un pernottamento al Payer e una partenza di mattina molto presto, in funzione delle condizioni della montagna. L’itinerario è inizialmente su cresta rocciosa e poi continua con un tratto roccioso attrezzato che conduce al ghiacciaio-calotta che ricopre la parrte alta della montagna.
 
Il bivacco Lombardi è utile in caso di maltempo in discesa. La salita è da affrontare con ottime condizioni meteo, il maltempo nella parte alta dell’itinerario potrebbe renderlo pericoloso.
Suggeriamo che la cordata sia piuttosto agile e veloce meglio se da 2 persone. Al massimo 3 se sono ben coordinate tra loro.
 
Segnaliamo inoltre l’articolo Ortles, ora si deve arrampicare pubblicato da Montagna.tv un paio di mesi fa, nel quale Toni Stocker, guida alpina dell’Alto Adige, spiega come sia variata la via normale negli ultimi anni a causa dell’abbassamento dei ghiacciai.
 
Per informazioni aggiornate e un eventuale supporto, consigliamo di visitare il sito delle guide alpine di Solda. E’ utile anche contattare il rifugio Payer al numero 0473-613010.
 
 
 
 
Visita la sezione Ghiaccio Sicuro di Montagna.tv

 
 
   
Si ricorda che "Ghiaccio sicuro" è un’iniziativa rivolta a dare notizie sulle variazioni strutturali degli itinerari dell’arco alpino. Le eventuali informazioni relative alle condizioni temporanee di innevamento, temperature, stato dei crepacci, traccia sulla neve, etc. sono da ritenersi valide solo al momento della pubblicazione della notizia e utilizzabili solo ed esclusivamente previa consultazione degli specifici bollettini e scrupolosa verifica personale con guide alpine, esperti e/o rifugisti. Gli Autori non si assumono alcuna responsabilità per l’utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close