Cronaca

Doppio incidente sul Monte Grappa, soccorse tre persone

Uno degli interventi del weekend del Cnsas Veneto (Photo courtesy of Cnsas Veneto)
Uno degli interventi del weekend del Cnsas Veneto (Photo courtesy of Cnsas Veneto)

CRESPANO DEL GRAPPA, Treviso — Pomeriggio impegnativo ieri sul Monte Grappa dove sono state soccorse tre persone coinvolte in due distinti incidenti. I soccorritori stavano salendo in quota per recuperare una coppia di escursionisti caduti dal sentiero, quando hanno avvistato una pilota di parapendio finita su un albero con la propria vela.

Secondo il comunicato stampa emesso dal Cnsas Veneto, il 118 è stato allertato dopo mezzogiorno per una donna infortunatasi sul Monte Grappa. L’eliambulanza di Treviso emergenza e una squadra del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa con due infermieri di Stazione e un medico del Suem di Crespano si sono diretti sul posto. Mentre il velivolo perlustrava la zona ha però avvistato una vela appesa ad un albero poco sotto la zona di decollo del Col del Puppolo.

Dalle prime ricostruzioni, due parapendii, uno pilotato da una donna italiana, l’altro da un uomo polacco, si sono scontrati in aria, avvitandosi tra loro e precipitando. L’uomo è riuscito ad attivare il paracadute di emergenza ed entrambi sono finiti, incolumi, su un albero. Il polacco è riuscito a scendere da solo, mentre la donna è rimasta sospesa più in alto, a circa 10 metri dal suolo. Il tecnico del Soccorso alpino a bordo dell’elicottero è quindi stato calato con un verricello a terra per arrampicarsi poi sulla pianta. Arrivato sopra la pilota, il soccorritore ha predisposto un ancoraggio, l’ha sollevata con un paranco e, dopo averla assicurata alla sua corda, l’ha poi calata fino al suolo.

Il velivolo ha quindi recuperato il tecnico per dirigersi sul luogo del primo incidente. I soccorritori arrivati sul posto si erano nel frattempo resi conto che gli infortunati erano due, marito e moglie della provincia di Vicenza. I coniugi stavano percorrendo il sentiero 106 quando, all’altezza della località Madonna del Covolo, la donna è scivolata e l’uomo, nel tentativo di trattenerla, è caduto a sua volta. La coppia è precipitata da una salto di roccia di 8 metri ed ha riportato diverse ferite. La 47enne, più grave, è stata elitrasportata all’ospedale di Treviso mentre il 51enne è stato accompagnato a valle dai soccorritori.

Il Cnsas Veneto è intervenuto anche sabato, in provincia di Vicenza, per una caduta, questa volta mortale, col parapendio. In questo caso, secondo le testimonianze, il pilota 73enne avrebbe accusato un malore mentre volava e sarebbe precipitato su un albero a circa 800 metri di quota sul Monte Corno, da cui era decollato. Gli uomini della stazione di Arsiero sono intervenuti sul posto con ambulanza e carabinieri per il recupero della salma dell’uomo.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close