Cronaca

Strage sullo Jungfrau: morti 6 alpinisti

immagine

INTERLAKEN, Svizzera — Un boato, un crollo, un’immenso fronte di neve che si stacca dalla montagna e travolge tutto ciò che incontra. Sono sei le vittime della tragica valanga avvenuta stamattina sulle pendici dello Jungfrau, celebre vetta dell’Oberland bernese di 4.158 metri d’altezza.

La tragedia è avvenuta a quota 3.800 metri, lungo la via normale della montagna, intorno alle 10 di stamattina. Le vittime sono tutte reclute della scuola militare d’alta montagna di Andermatt, nel cantone svizzero di Uri.
 
Secondo quanto riferito alla stampa dai responsabili del soccorso alpino di stanza a Lautenbrunnen, la valanga ha travolto gli alpinisti spingendoli nel vuoto e facendoli precipitare per centinaia e centinaia di metri sul ghiacciaio del Rottal.
 
Un volo che è risultato fatale per tutti. Nonostante il pronto intervento della Rega (soccorso alpino svizzero) e della Air Glacier, i soccorritori non hanno potuto far altro che riportare a valle i corpi senza vita dei sei sventurati.
 
I soccorsi sono stati allertati immediatamente da altri otto militari della stessa scuola, anche loro impegnati nella salita. Fortunatamente il gruppo di testimoni era lontano dal fronte della valanga. E non ha subito traumi, se non quello psicologico di aver assistito, impotenti, alla morte dei loro compagni.
 
Gli otto testimoni starebbero però già ricevendo assistenza psicologica. Questo secondo quanto riferito a Swissinfo dal portavoce della Rega Thomas Kenner, che avrebbe anche escluso la possibilità che la valanga abbia travolto altre persone.
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close