• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Orobie, tre rocciatori incrodati sulla Presolana

Il versante sud della Presolana (Photo courtesy of commons.wikimedia.org)
Il versante sud della Presolana (Photo courtesy of commons.wikimedia.org)

CASTIONE DELLA PRESOLANA, Bergamo — Tre rocciatori della provincia di Bergamo sono rimasti incrodati ieri sul versante sud della Presolana. Le corde incastrate non permettevano loro di muoversi e hanno dovuto attendere l’intervento del Soccorso Alpino Lombardo (Sasl) per poter scendere dalla parete.

Secondo il comunicato stampa del Sasl, tre persone originarie della provincia di Bergamo si trovavano ieri sulla parete meridionale della Presolana, massiccio montuoso che raggiunge l’altezza massima di 2521 metri ed è situato tra la Val Seriana e la Val di Scalve, a poca distanza dalla provincia di Brescia.

Poco prima delle 14 i tre rocciatori stavano scendendo dalla parete quando sono rimasti incrodati: le corde utilizzate per l’ascensione si erano infatti incastrate e non permettevano loro di tornare a terra.

Dalla stazione di Clusone sono quindi partiti i tecnici del Sasl. Un elicottero li ha trasportati alla base della parete su cui i rocciatori erano rimasti bloccati. Grazie all’aiuto di altri due alpinisti, i soccorritori sono riusciti a raggiungere i climber in difficoltà e a portarli in salvo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.