Cronaca

Valanga a Courmayeur. Pericolo in rialzo su tutte le Alpi

COURMAYEUR, Aosta — Si è staccata circa due ore fa, e ancora non si sa se ci sono dei travolti. Sono in corso in questo momento le operazioni di soccorso in Val Sapin, nel territorio di Courmayeur, dove alle 13 di oggi è scesa una valanga che potrebbe essere considerata il campanello d’allarme per il weekend. Secondo i bollettini, infatti, il pericolo di distacchi su tutte le Alpi si è alzato al grado 3, marcato, a causa delle recenti precipitazioni il rialzo improvviso delle temperature potrebbe portarlo addirittura a 4, forte, entro domenica pomeriggio.

Secondo quanto riferito dall’Ansa, la valanga valdostana è scesa lungo il sentiero che conduce al rifugio Bertone, e l’allarme è stato dato da un gestore di un ristorante in zona. Un elicottero del soccorso alpino e la guardia di finanza di Entreves sono sul posto con alcune unità cinofile per assicurarsi che non ci siano travolti.

Nel frattempo, si alza il livello di guardia per le valanghe su tutto l’arco alpino. Il grado di pericolo è livello 3, marcato ma : “il distacco è possibile con debole sovraccarico soprattutto sui pendii ripidi indicati – spiega la scala europea del pericolo valanghe -. In alcune situazioni sono possibili valanghe spontanee di media grandezza e, in singoli casi, anche grandi valanghe. Le possibilità per le gite sciistiche sono limitate ed è richiesta una buona capacità di valutazione locale”.

Come mai il pericolo è in rialzo? “Con il forte rialzo termico il manto nevoso tende ad assestarsi rapidamente ma le resistenze interne rimangono basse – spiega il bollettino nivo-meteo dell’Arpa Lombardia -. Per sabato l’attività valanghiva spontanea sarà associata a scaricamenti e valanghe anche di medie dimensioni, prevalentemente sui versanti soleggiati. Da domenica, con l’ulteriore rialzo termico, a tutte le esposizioni potranno verificarsi molti distacchi spontanei di valanghe di medie dimensioni, localmente di grandi dimensioni sui percorsi abituali. Il distacco sarà possibile con debole sovraccarico sulla maggior parte dei pendii ripidi. Il pericolo valanghe dal grado 3 marcato è in rialzo a grado 4 forte da domenica pomeriggio”.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close