Cronaca

Val d’Aosta: morto per una stufetta

immagine

AOSTA — Tutta colpa del malfunzionamento di una stufa a kerosene. E’ questa la conclusione della perizia sul corpo di Mario Rosset, il pensionato di 68 anni trovato morto martedì scorso nel suo letto dal figlio, in una abitazione in Valpelline.

L’anziano, secondo gli investigatori, è stato avvelenato dal gas prodotto dal malfunzionamento dell’apparecchio. Le indagini sono state condotte dai carabinieri.
 
A determinare le esatte cause del decesso è stata l’autopsia, disposta dal pubblico ministero Luca Ceccanti, che ha evidenziato l’avvelenamento per inalazione di ossido di carbonio prodotto dal malfunzionamento della stufa, che è sotto sequestro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close