Cronaca

Bergamasco ucciso da valanga

immagine

BERGAMO — Un uomo di 45 anni, residente a Zogno (Bergamo), è stata travolto e ucciso da una valanga staccatasi da una montagna della Val Engandina, in Svizzera.

Erano circa le 12 quando l’uomo si trovava su una montagna della Val Punt Ota insieme ad un amico per un’escursione. Stando a quanto riferito dalla polizia cantonale di Coira, intorno all’ora di pranzo i due avrebbero raggiunto la località di Brail ad un’altitudine di cerca 2000 metri.

Poi, improvvisamente una lastra di ghiaccio si è staccata, forse perchè nel fare fuori pista con gli sci i due hanno tagliato il versante provocando inavvertitamente la slavina.

E’ stata questione di pochi secondi. L’uomo è stato subito travolto e sepolto, davanti agli occhi del compagno solo sfiorato dalla valanga.

Questi ha cercato di trovare l’amico attraverso l’Arva, ma non c’è riuscito. Subito è sceso a valle per dare l’allarme. Un elicottero dela guardia aerea svizzera, la celebre Rega, è arrivato con grande celerità sul luogo dell’incidente. Ma per l’italiano ormai non c’era più nulla da fare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close