Medicina e benessere

Soccorso: quale kit nello zaino?

immagine generica

Bende, garze, cerotti. Pastiglie, medicinali, forbici e disinfettante. Qual è il kit di pronto soccorso ideale da tenere sempre nello zaino? Sono decine le email che abbiamo ricevuto con richieste simili. Ecco i consigli del Soccorso alpino per chi si avventura spesso tra le vette, a piedi, con gli sci o in bicicletta.

Sicuramente, nello zaino, vanno sempre tenuti dei cerotti. qualche bustina di disinfettante, delle compresse di garza e delle bende orlate (alte 8-10 centimetri) con cui realizzare le fasciature e i bloccaggi.

Per chi fa escursioni di più giorni, può essere comodo avere l’antidiarroico e il cerotto medicato alto con la garza incorporata, che ha molte funzioni e può andare bene anche in caso di vesciche. Chi ne soffre spesso può tenere qualcosa per il mal di gola e il raffreddore.

Ovviamente sono utili un paio di forbici che, oltre ad avere numerose altre funzioni, aiutano a procedere più velocemente nelle medicazioni.

Per avere indicazioni più dettagliate su come arricchire il vostro kit, potete consultare la lista allegata, che nasce da un corso di educazione sanitaria destinato al grande pubblico. E’ una lista piuttosto estesa, che però tiene conto delle necessità in cui può incorrere l’utente medio che fa un’escursione di uno o più giorni in montagna.

Cliccare qui per visualizzare la lista

In generale, è importante ricordare di tener curato il proprio kit di pronto soccorso, controllando il buono stato dei medicinali e la scadenza delle eventuali pastiglie che vi avete inserito.

 

Alessandro Calderoli (Commissione Medica Cai Bergamo)

 

Alessandro Calderoli è Vice delegato CNSAS VI Zona Orobica e Direttore Scuola Sci Alpinismo CAI Bergamo.

documentprint mail-to

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close