Medicina e benessere

Cosa fare contro i crampi

immagine generica

Chi non ha mai sofferto di crampi in montagna alzi la mano. Tormento di corridori, bikers, e semplici camminatori, i crampi sono il fastidio più frequente che colpisce gli escursionisti dopo le vesciche. Ecco trucchi per prevenirli e consigli per farli passare. Ed ecco anche sfatato il mito secondo il quale le banane sarebbero la panacea di questo male. 

I crampi sono un problema abbastanza comune, causato dalla disidratazione del corpo e dalle temperature elevate. E’ facile che sopraggiungano soprattutto se si effettuano escursioni molto lunghe sotto il sole, ma possono dipendere anche dalla scarsità dell’allenamento.

Per prevenirli, è utile evitare di camminare nel corso delle ore centrali dei giorni estivi, per non esporsi troppo al caldo eccessivo. E comunque è meglio abituarsi a camminare sotto il sole. La cosa migliore, comunque, é bere molto, ingerire sali ed allenarsi bene in modo graduale. Importante é anche il tipo di indumenti che si indossano: se fa troppo caldo non ci si deve coprire troppo.

In caso di crampi ci si deve fermare, possibilmente all’ombra, e riposare. Una volta passata la crisi si deve riprendere a camminare, ma con un passo più lento.

Per quanto riguarda i sali, bisogna sapere che sotto sforzo si assiste generalmente ad una diminuzione dei valori del sodio e del cloro nel plasma. Vengono persi principalmente con il sudore (un litro di sudore contiene 2-3 grammi di cloruro di sodio). Il reintegro dei sali dovrebbe venire effettuato solo quando la perdita di liquidi supera i tre litri. E’ utile anche assumere carboidrati.

In questi casi possono comparire anche altri sintomi contemporaneamente ai crampi: nausea, vomito, vertigini, bocca secca o impastata, cute secca, scarsa concentrazione, mal di testa, sensazione di fatica, aumento della frequenza cardiaca.

Si deve bere acqua e si devono ingerire sali. L’ideale è introdurre nell’organismo il comune sale da cucina (cloruro di sodio): mezzo cucchiaino da té di sale (o anche un quarto), diluito in un bicchier di acqua. Si può aggiungere un pò di miele per rendere più gradevole la bevanda. Oppure, si può bere una soluzione salina isotonica (0,9 per cento di cloruro di sodio).

Un bicchiere di succo di pomodoro o di arancia é in grado di reintegrare i sali persi con un litro di sudore.

Molti consigliano di mangiare banane, ma bisogna considerare che hanno un alto contenuto di potassio, mentre contro i crampi serve il sodio. Possono comunque aiutare ma vanno mangiate ben mature, poiché se sono un poco acerbe creano problemi di assimilazione e digeribilità, come quelli riscontrati dal nostro lettore.

 

 

Giancelso Agazzi(Commissione medica Cai Bergamo)

 

Fonti: "Widerness Medicine" P.S. Auerbach, Fourth Edition; "Médecine de l’Alpinisme" J.P. Richalet 2006, "L’idratazione dello sportivo" M. Schiavon, P. Michieli, D. Bordin W. Passini.

 

documentprint mail-to

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close