Sport

Skyrunning: presentato in Regione il trofeo Kima

immagine

MILANO — Cinque ore, 49 minuti e 10 secondi. E’ il record di Mauro Gatta che resiste dopo 8 anni e che cercheranno di battere i circa 200 concorrenti iscritti al 12esimo Trofeo Kima, la durissima corsa in alta quota che si correrà domenica 20 agosto in Valmasino (Valtellina).

L’evento è stato presentato ieri in Regione Lombardia. Presenti Ilde Marchetti, organizzatrice del trofeo intitolato al fratello Pierangelo (alpinista e soccorritore, morto durante un’operazione di salvataggio nel ’94), Giancarlo Morandi, presidente della commissione scientifica Imont (Istituto Nazionale della Montagna), e Carlo Fognini, assessore al Turismo della Provincia di Sondrio.
 
Il Kima non è solo una gara di skyrunnig, ma un appuntamento imperdibile della fine estate in Valmasino. La "Grande Corsa" sul sentiero Roma si svolge sullo storico percorso in quota che attraversa ben 7 passi, tutti al di sopra dei 2.500 metri, il più alto dei quali è il Cameraccio, a 2.950 metri.
Il tracciato si sviluppa per un totale di 48 km, con 3.650 metri di dislivello, tra pascoli, pietraie, nevai e passaggi con corde fisse. Per percorrerlo integralmente un alpinista medio con un buon allenamento impiega almeno 3-4 giorni, mentre a uno skyrunner bastano meno di 6 ore.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close