Sport

Europei di arrampicata: Lama e Durif zar di Russia

immagine

EKATERINBURG, Russia — Nella prova principe della difficoltà, il solito David Lama e la nuovissima stella francese Charlotte Durif  la fanno da padroni. Annullata, invece, la prova boulder.

Sorprese una dietro l’altra nella quattro giorni in terra russa. I primi a scendere in campo sono stati gli atleti della difficoltà.
Tra le donne, al primo posto si è piazzata la francesina Durif, classe 1990. Nelle precedenti prove di coppa, la giovane atleta aveva già dimostrato la sua forza, visto che era quinta nella classifica generale. Ma nessuno si aspettava da lei un exploit del genere.
 
Al secondo posto l’ormai veterana Sandrine Levet, che completava la doppietta francese. Terza si è piazzata la slovena Maja Vidmar. Incredibilmente fuori dal podio l’austriaca Angela Eiter, capoclassifica in coppa, che dimostra uno scarso feeling con l’europeo. Tra le azzurre Jenny Lavarda andava un po’ sotto le aspettative con un 24esimo posto.
 
Tra gli uomini, il risultato ha rispecchiato un po’ di più la classifica di coppa. Primo si è classificato l’asso pigliatutto, il quindicenne austriaco Lama.
 
Alle sue spalle, si sono classificati due atleti che rappresentano una novità ai primi posti nelle competizioni internazionali. Secondo si è piazzato Cédric Lachat (Svizzera) mentre ha concluso la gara al terzo posto l’atleta di casa Dmitry Sharafutdinov. Delusione per il nostro Flavio Crespi, vincitore della coppa 2005 e secondo nell’attuale graduatoria, che si è piazzato ventesimo. Meglio di lui in casa Italia ha fatto anche il veterano Bernardino Lagni, piazzatosi undicesimo.
 
Nella seconda giornata doveva disputarsi la prova boulder. Uno strano annullamento – motivato con cause di mancata sicurezza – ha fatto saltare la prova su cui molti atleti avevano puntato tutta una stagione.
 
Nel campo velocità i ragazzi dell’est hanno dettato come sempre legge. In campo maschile si sono rivisti i tre atleti che hanno dominato in coppa del mondo, a posizioni scambiate fra loro. I tre atleti russi hanno quindi portato a casa una tripletta di squafra. Primo è stato Evgeny Vaytsekhovsky, secondo Sergey Sinitsyn, terzo Alexander Peshekhonov.
 
Tra le donne ancora tripletta russa. Prima si è piazzata l’attuale capoclassifica di coppa Anna Saulevich. Dietro di lei, le compagne di squadra Ksenia Alexeeva (seconda) e Valentina Yurina (terza).
 
Prossimo appuntamento di spicco con la coppa del mondo difficoltà a Chamonix (Francia) il 12 e 13 luglio.
 
Giacomo Calvetti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close