News

Linea Bianca tra ghiacciai, rifugi e borghi del Monte Rosa

Linea Bianca ci conduce questa settimana sul Monte Rosa, tra ghiacciai, rifugi e borghi da scoprire tra Piemonte e Valle d’Aosta. Appuntamento oggi, sabato 16 aprile, ore 15.15, su Rai Uno.

Anticipazioni RAI

Le genti operose del Rosa: con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi, sarà un viaggio ad Alagna, in Piemonte, al confine con la Valle d’Aosta e la Svizzera. Un passato che rivela un intimo legame con la montagna: passeggiando lungo i caratteristici vicoli, le eccellenze artistiche di Alagna, uno dei borghi simboli della valle del Rosa, ed il progetto Erasmus per l’integrazione culturale delle comunità montane della Valsesia.

Quota 3.647 metri sul livello del mare: sul ghiacciaio del Garstelet, la storia del glorioso rifugio-capanna Gnifetti, inaugurato il 15 ottobre 1876 e fondamentale punto d’appoggio per le salite più impegnative, per la salita alla Capanna Margherita e per tutte le escursioni sul Monte Rosa. Un’estensione di quasi 4.000 metri quadrati, un dislivello di oltre 1.500 metri: sul ghiacciaio Lys, uno dei più estesi del Massiccio del Monte Rosa, con una guida alpina ed un glaciologo dell’Università di Torino, l’appassionante discesa in un crepaccio ghiacciato per valutare gli impatti del cambiamento climatico.

La cura dei pony e degli alti animali, l’accoglienza dei bambini: a Campertogno, in un angolo di montagna come uscita da una fiaba, la realizzazione del sogno di Roberto e di sua moglie, quello di aprire una fattoria didattica per vivere immersi nella natura. Una semplice canna fissa, una lenza in crine di cavallo intrecciato, un finale con alcune mosche essenziali e molta abilità: a Campertogno, sul fiume Sesia, con Arturo e Franco, tecnica e segreti della tradizionale pesca alla mosca valsesiana. “Gustose contaminazioni”: a Cimalegna, sulle piste da sci, l’originale iniziativa di Andrea, che ha deciso di fare street food di alta quota, esportando la rinomata piadina romagnola.

Filigrane d’oro, lane cotte, tanto gusto e fantasia: a Gressoney, le straordinarie creazioni di Carla, l’ultima sarta che da oltre 50 anni cuce e realizza gli abiti tradizionali. Amore per lo sport: record e trionfi di Karen e Mark Chanloung, thailandesi di Gressoney che oggi rappresentano la Thailandia per lo sci di fondo.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close