News

Linea Bianca in Veneto, un viaggio dal Col Nudo alle Colline del Prosecco

Linea Bianca ci conduce questa settimana in Veneto, in un viaggio nella valle del Brenta, valle del Piave e Feltrino. Appuntamento oggi, sabato 9 aprile, ore 15.15, su Rai Uno.

Anticipazioni RAI

Il fascino della storia: con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi un viaggio tra la valle del Brenta, la valle del Piave e il Feltrino, in Veneto. Quota 2.472 metri sul livello del mare: in cima al Col Nudo, la montagna più alta delle Prealpi Venete e della catena dell’Alpago, con una guida alpina, forti emozioni per il conduttore e Lino Zani.

Turismo sostenibile: da Vidor a Vittorio Veneto, per un percorso di 52 chilometri, l’ambiziosa sfida del progetto storico naturalistico del primo Cammino delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, diventate Patrimonio UNESCO nel 2019. Oltre i confini dell’artigianato: a Miane, a pochi chilometri di Vittorio Veneto, con Valentino Moro, “fabbro artista”, le originali opere ispirate alla natura, che da oltre 40 anni lavora, modella e scolpisce con esiti di straordinaria maestria e abilità.

Un’area di oltre 16.000 metri quadrati, un tempio a cielo aperto: a Cison di Valmarino, alla scoperta del Bosco delle Penne Mozze, memoriale immerso nella natura, inaugurato nel 1972 per ricordare con una pianta ed una stele tutti i caduti alpini nati in provincia di Treviso. Il dolce più famoso al mondo: a Cison Valmarino, nella meravigliosa cornice di Castel Brando, con Francesco Redi, ideatore della Tiramisù World Cup, una ghiotta competizione per Massimiliano e Lino, che si sfideranno a colpi di ricette “tradizionali” e “creative”, e preziosi consigli per la preparazione di un tiramisù perfetto.

“Grandi” attrazioni: a Nevegal, la storia della prima panchina gigante del Veneto, la 149° in Italia, e il Big Bench Community Project, iniziativa no profit, avviata per contribuire allo sviluppo delle comunità locali, del turismo e delle eccellenze artigiane dei paesi in cui si trovano queste particolari installazioni “fuori scala”. Un’azienda agricola che si sviluppa su 20 ettari di terreno, di cui 6 coltivati a vigneto di uva Glera, dove lo sfalcio lo “fanno gli asini”: nella piccola frazione di Piadera, Vittorio Veneto, con Marzio Bruseghin, ex ciclista professionista ed oggi viticoltore, la produzione di un ottimo prosecco bio.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. sfumati o cerottati i Logo degli abiti di intervistati locali, evidenti solo i Logo dell’abbigliamento sponsor della trasmissione…e pure capatina in fabbrica di abbigliamento con lo stesso Logo…evitati i vari logo di scarponi e attrezzature del distretto Veneto.Interessante la visita a laboratorio abbigliamento di sicurezza air bag…isolamento termico incondizioni estreme…e pure artigiano fabbro.Prevale sempre la colonna sonora con canzoncine estere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close