Scienza e tecnologia

Ruwenzori, spedizione italiana conclusa con successo

immagine

KAMPALA, Uganda (Dall’inviato Stefano Ardito) — Una manifestazione a Kampala, la capitale dell’Uganda, ha concluso nel pomeriggio di venerdì 23 giugno le celebrazioni per il centenario della prima ascensione del Ruwenzori da parte del Duca degli Abruzzi e delle sue guide di Courmayeur.

Nei locali dell’Uganda Museum, dove è esposta da qualche giorno al pubblico una mostra fotografica sul massiccio curata dal Museo Nazionale della Montagna di Torino, gli alpinisti italiani e ugandesi hanno incontrato le autorità locali e la stampa.
 
Dopo gli interventi introduttivi dell’Ambasciatore d’Italia Umberto Plaja e di Moses Mapesa Wafula, direttore esecutivo della Uganda Wildlife Authority (l’ente che gestisce i parchi e le riserve naturali del Paese), il generale Antonio Vizzi ha presentato i partecipanti italiani alla spedizione ufficiale (Giuseppe Pétigax, Martino Felicetti, Massimo Bassano), e Deo Lubega dell’Uganda Mountaineering Club ha fatto lo stesso per gli ugandesi.
 
Sono stati Stefano Ardito e Giampietro Verza (nella foto) a presentare al pubblico il gruppo organizzato dal Comitato Ev-K²-Cnr e dal tour-operator milanese African Explorer, che comprendeva anche Giampiero Di Federico, Lorenzo Cremonesi e Paola Redaelli e che ha raggiunto i 5109 metri della Punta Margherita il 18 giugno, giorno del centenario dell’ascensione del Duca.
 
Particolare interesse da parte della stampa e del pubblico è stato riservato alla centralina meteo installata il 18 e il 19 giugno a 4700 metri di quota, alla base del ghiacciaio Elena, che verrà in futuro gestita in collaborazione tra il Comitato Ev-K²-Cnr e la Uganda Wildlife Authority, e che Giampietro Verza ha dovuto descrivere nei dettagli ai giornalisti e agli appassionati di montagna ugandesi.
 
“E’ l’inizio di una collaborazione scientifica tra l’Italia e l’Uganda che speriamo possa proseguire in futuro” ha detto Moses Mapesa Wafula, direttore esecutivo dell’UWA.
 
“Ci auguriamo che le spedizioni organizzate per il centenario della prima ascensione, insieme alla loro eco sulla stampa, possano portare in Uganda un numero sempre maggiore di appassionati di montagna e di natura italiani ed europei” ha aggiunto Serapio Rukundo, Ministro del Turismo e dell’Industria dell’Uganda.        
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close