Cronaca

“Climb and Clean” fa tappa in Sicilia: bidoni e automobili tra i rifiuti

“Climb and Clean”, il progetto ideato da Massimo Faletti e Matteo Della Bordella, è arrivato in Sicilia. Prima tappa la falesia di Sant’Andrea nella Gola di Buccheri dove hanno recuperato bidoni di metallo, latte e, addirittura, automobili. “Tutte cose che erano qui da molti anni”.

Dopo aver completato, la scorsa settimana, la pulizia della falesia Forti di Civezzano in Trentino i due alpinisti si sono spostati verso sud. Per viaggiare da Trento alla Sicilia hanno utilizzato il treno, “la macchina non sarebbe stata in linea con la filosofia del progetto” spiegano. “Attraversando l’Italia in treno ci siamo riposati, abbiamo lavorato e ci siamo goduti il cambiamento del paesaggio”. Per gli spostamenti sull’isola e per raggiungere le falesie stanno invece facendo affidamento su un mezzo elettrico.

Prima tappa la falesia di Sant’Andrea nella Gola di Buccheri, in provincia di Siracusa. “Una fascia calcarea molto compatta, ideale per i principianti e perfetta nelle giornate calde”. Alta circa 470 metri presenta tiri dal 5c al 7a. “Abbiamo dovuto attrezzare un sistema di paranchi per rimuovere i rifiuti lasciati ai piedi della falesia”. Contenitori di latta, bidoni metallici, automobili, copertoni, vetri. “Ancora una volta non sono stati i climbers a lasciare i rifiuti sul posto”.

Grande coinvolgimento

Le giornate di pulizia hanno avuto un grandissimo riscontro di partecipazione, sempre nel rispetto delle misure di contenimento della pandemia da Coronavirus. I locali hanno aderito con enturisasmo contribuendo a ripulire l’area dai rottami. Anche le istituzioni hanno accolto con grande interesse il progetto. Il comune di Buccheri ha messo a disposizione camion e sacconi per consentire la raccolta dei materiali. “Siamo stati accolti in modo caloroso, ci hanno anche portato i panini per il pranzo. Nonostante la difficoltà del periodo siamo riusciti a sentire il legame con il territorio, la vicinanza” commenta Della Bordella. Ci tengo a ringraziare il sindaco Alessandro Caiazzo e tutto il comune di Buccheri per aver aperto le porte all’iniziativa – evidenza Faletti – e con loro i tanti che hanno partecipato al progetto, mostrando un profondo amore per il proprio territorio”. Una giornata all’insegna della condivisione, dalla voglia di fare squadra per un obiettivo comune, che poi è il principio secondo cui è nato “Climb and Clean”.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Lettura recente : resoconto tradotto dal tedesco della prima alla est del sass Maor . L’ autore dell ‘impresa e del resoconto, Emil Solleder & Franz Kummer , trovo’ cocci e rifiuti anche allora , 1926.Bottiglie e cocci di vetro , non ancora contenitori di alluminio o acciaio o plastica.Il presente ha un volto antico, l’ignorante crede che la materia si dissolva, invece al massimo si trasforma , in tempi lunghissimi.Lo scopri’ Lavoisier, uno dei padri padre della chimica moderna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close